44 – I propositi per il nuovo anno con Pierluigi

Blog in italiano  – tempo di lettura:  4 min

Vi consigliamo di ascoltare l’episodio, prima di iniziare a leggere il blog, per godere appieno senza anticipazioni della storia di Pierluigi.

________________

Blog in italiano

Bentrovati amici, in questo episodio, visto che stiamo dando il benvenuto all’anno nuovo, vi parliamo di buoni propositi e insieme, raccogliendo un interessante suggerimento datoci dal nostro ascoltatore Cesar, accenneremo al tema dell’immigrazione che ci riserviamo di approfondire in un futuro episodio.

Per farlo, abbiamo invitato Pierluigi di “Vou aprender italiano”, un italiano che alcuni anni fa, per amore, ha imparato il portoghese e si è trasferito in Brasile (Bragança Paulista vicino a San Paolo, nel sud est del Paese) e che oggi in lingua portoghese insegna l’italiano.

Il suo sito e i suoi canali social sono seguitissimi!!!

La sua è davvero una bella storia d’amore!

A 30 anni, Pierluigi, parte in bicicletta dal sud della Francia, per il cammino di Santiago di Compostela, senza immaginare che sul suo percorso avrebbe incontrato quella che sarebbe diventata poi sua moglie.

Verso la fine del suo pellegrinaggio infatti incrocia una ragazza, Adriana, che sta facendo il cammino a piedi, Pierluigi ne resta colpito, sceglie di proseguire a piedi con lei per un paio di giorni, durante i quali i due, nonostante non conoscano le rispettive lingue (lui parla italiano e lei portoghese), riescono comunque ad intendersi un po’ a gesti, un po’ con un inglese maccheronico (un po’ improvvisato e con qualche errore e improprietà, parlato in modo approssimativo).

Pierluigi ha però dei tempi da rispettare perché ha già il biglietto aereo per il ritorno, quindi saluta la ragazza e prosegue in bicicletta. Ma vuole rivedere Adriana…così accelera il ritmo e arriva a Santiago con un paio di giorni di anticipo; allora torna indietro sul cammino e riesce a rincontrarla!

Dopo un paio di giorni trascorsi insieme, i due si salutano, Pierluigi prende il suo aereo e torna in Italia.

Rimangono in contatto, sentendosi e soprattutto scrivendosi…Luigi capisce che questa amicizia è importante e se vuole coltivarla è fondamentale imparare il portoghese.

Fino ad allora non si era mai sentito particolarmente portato per le lingue straniere, ma quale motivazione migliore di questa per cimentarsi con lo studio di una nuova lingua?

Pierluigi fa un buon proposito, vuole imparare il portoghese, è una sfida! Inizia a studiare la lingua senza fretta e senza sosta e se ne innamora subito. In pochi mesi Pierluigi impara il portoghese e nel giro di un anno si trasferisce in Brasile.

Certamente il primo elemento che lo ha aiutato è stata la motivazione e cioè, nel suo caso, la necessità di comunicare con Adriana; come può esserlo per molti di voi l’amore per l’Italia e l’italiano. (Bello sentire da Pierluigi del grande amore dei brasiliani per il nostro Paese!)

Il secondo elemento è stato l’ascolto quotidiano (ricordate i consigli di Costanza e di Jhumpa Lahiri?).

E poi il metodo: ascoltare la lingua (anche attraverso la musica) cercando di coglierne il significato, di comprendere il senso generale, secondo il metodo del professor Stephen D. Krashen che negli anni 80 ha ideato la teoria naturale che dice che si acquisisce una lingua ascoltando un input comprensibile. Certamente è tutto più semplice se si ascolta qualcosa che piace! Senza lo studio esplicito di regole grammaticali che sono comunque a supporto dello studio.

Importante anche il poter ascoltare un madrelingua, che lascia passare anche l’aspetto culturale della quotidianità, per Pierluigi è stato facile, ha avuto sua moglie!

Voi avete noi de l’italiano vero!

Paolo sottolinea anche un altro elemento che spesso aiuta nello studio, come nel caso del portoghese e dell’italiano: la musicalità della lingua, che quasi come un canto risulta amabile e dolce.

Una ricerca condotta da Preply, una piattaforma per imparare le lingue, ha eletto l’italiano la lingua più sensuale al mondo!

Pierluigi ha iniziato ad insegnare l’italiano attraverso lezioni individuali e di gruppo e poi ha creato un sito Vou aprender italiano con Pierluigi che già dal nome suona come una dichiarazione d’intenti: io imparerò l’italiano e l’acronimo Vai è come in italiano un invito a partire con entusiasmo!

Pur rivolgendosi soprattutto ai brasiliani che vogliono imparare l’italiano, i consigli di Pierluigi sono applicabili a qualsiasi lingua. Il suo sito è www.vouaprenderitaliano.com, lo trovate anche su YouTube e Instagram, ha un podcast con gli audio dei suoi video, ha un appuntamento settimanale dal vivo su YouTube tutti i giovedì (giovediamoci) in cui fa una lezione basata su un contenuto piacevole (per esempio film o canzoni). Fa anche dei corsi (iscrizioni aperte proprio ora): c’è il programma VAI, un acceleratore per imparare in meno tempo e corsi specifici per prepararsi all’esame per prendere la cittadinanza (B1).

Insomma, che bella questa storia di propositi raggiunti, di integrazione in un Paese straniero, di crescita personale!

Anche il nostro Paolo ha un buon proposito…è un po’ che non lo vedo e pare che le feste lo abbiano un po’ appesantito…è pronto a cominciare a fare sport! Bravo Paolo!

Cubo vuole tornare a viaggiare e lo augura a tutti noi (incrociamo le dita!).

E voi? Magari imparare l’italiano con noi e Pierluigi!

Buon anno!

By Sara🎙🇮🇹

 

►Prova ad ascoltarci con trascrizioni e sottotitoli:
https://www.litalianovero.it/wp/trascrizioni-episodi/
Se le provi migliori e ci sostieni.💪

►Ti piace il nostro podcast? Per favore sostienici al costo di un caffè perché
senza di voi non ci sarebbe il podcast:
https://www.patreon.com/litalianoveropodcast

avatar
Pierluigi Rizzo
Vou Aprender Italiano

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name

E-Mail

Website

Comment

L'Italiano Vero è un progetto libero finanziato dagli ascoltatori e dalle ascoltatrici.

44 – I propositi per il nuovo anno con Pierluigi