21 – Mi piace un casino

Blog in italiano

Tempo di lettura: 3 min
________________

Oggi parliamo di: da impazzire, una cifra, ci sta!

 

Ciao Italiani Veri,

 

vi piace il nostro podcast? Noi del team speriamo che vi piaccia molto! È proprio questo l’argomento di oggi: vi presentiamo alcune espressioni formali e informali per esprimere il concetto “mi piace molto”. Siete pronti? Iniziamo…

 

Paolo, dopo un breve pausa dettata dai suoi numerosi impegni (è l’alibi che ha presentato) è tornato a registrare con Massimo che – per mantenere fede alla proposta di matrimonio fatta a Virginia (figlia di Paolo) – non mi ha più invitata fuori a pranzo, come aveva promesso nelle puntate precedenti dedicate ai termini di origine latina ancor’oggi impiegati nel nostro vocabolario – ma mi ha invitata a registrare questo nuovo episodio in loro compagnia. Ho accettato più che volentieri!

 

È stata Monica, una nostra ascoltatrice di fiducia, a offrirci il tema di oggi, scrivendo in una sua recensione “Il vostro podacast mi piace un bordello”…che cosa significa questa espressione? Il nostro Cubo non poteva di certo perdere l’occasione: “Mi piace un bordelloè un’espressione molto colorita, come suggerisce Paolo, usata per dire “mi piace tanto tanto tanto”: ma che cosa è un bordello? E qui il discorso diventa molto complicato da spiegare con eleganza e delicatezza! Vi ricordate l’episodio “Italiani Veri a Firenze”? Avevamo spiegato l’origine dell’espressione “reggere il moccolo”: il servo che accompagnava il proprio signore nelle case di appuntamento era costretto a reggere la candela (il moccolo) durante l’incontro amoroso con una fanciulla…ecco spiegato: il bordello, in italiano, indica le case di appuntamento, le case chiuse che nel nostro Paese, una legge del 1958, ha dichiarato illegali. Il nostro Cubo ci spiega che un altro modo di dire, un po’ più delicato, ma sempre riferito a questo contesto è “Mi piace un casino”: perché da bambino quando Massimo lo diceva veniva sempre rimproverato dalla mamma? Semplice, perché come spesso spiego ai miei studenti, in italiano “casino” oltre a indicare confusione, disordine e caos indica sia le piccole casette in campagna in cui i contadini conservano gli strumenti del mestiere sia le case di appuntamento…per cui l’espressione “‘mi piace un casino” sarebbe da evitare in contesti formali, come quelli scolastici e lavorativi perché rimanda a quest’ultimo significato del termine! Si potrebbe sempre sostituire, come fanno i miei studenti quando spiego loro il significato del termine, con un “mi piace un casotto”.

Massimo rincara la dose di espressioni “colorite”: ci chiede perché sua mamma lo rimproverava quando da bambina provava a sostituire il termine “casino” con l’espressione “È una figata”. Anche questo modo di dire, cari Italiani Veri, riservatela solo per le cene tra amici: significa infatti “mi piace tanto tanto tanto” perché è una cosa bella…bella come l’organo sessuale femminile.

 

Abbandonando questo terreno minato, il nostro Massimo presenta un’altra espressione altrettanto originale, ma più neutrale, usata in italiano: “Mi piace un sacco”. Ma cosa c’entra il sacco? Come spiega Paolo il sacco è un contenitore, in cui ci stanno tanti oggetti: mi piace un sacco indica appunto una situazione che piace molto perché carica di aspetti positivi. “Mi piace un sacco andare al cinema con gli amici”: è come se l’espressione volesse quantificare i risvolti positivi del fatto che andare al cinema piaccia molto. “Mi piace da morire”, “Mi piace da impazzire” sono altri modi di dire che vengono impiegati per sottolineare quanto una cosa piaccia: piace a tal punto da farmi impazzire o da farmi morire, in senso figurato naturalmente.

 

Legato al tentativo di quantificare quanto una situazione, un oggetto, una persona piaccia a qualcuno ci sono due espressioni simili “Mi piace una cifra” e “Mi piace un cifro”; quest’ultima è più giovanile e il cambiamento di genere (“cifra” in italiano è un nome femminile) viene usato dai giovani italiani veri per enfatizzare il piacere. Sempre espressioni molto colloquiali e giovanili, consigliate dai miei studenti, sono le espressioni anticipate dal prefisso “stra”: strabello, mi strapiace, è stradivertente…insomma tutti modi di dire che “ci stanno” come direbbero oggi i ragazzi. “Ci sta” è un altro modo di dire che sottolinea, sicuramente in modo meno colorito ma più colloquiale, il fatto che una persona, una situazione, un oggetto siano belli, ci piacciano e di conseguenza “Ci stanno”. “È buona la pizza Margherita” “Ci sta, è strabuona: assaggiala la prossima volta che vai in pizzeria”. Sulla stessa lunghezza d’onda, un’altra parola che negli ultimi anni è entrata sempre più nel lessico italiano è “top”, usata per indicare quando un qualcosa mi piace a tal punto da non esserci nient’altro di meglio dopo. “La pizza Margherita?” “È top”.

 

A Paolo l’onore di presente espressioni più formali ed eleganti: Paolo ha apprezzato molto il dover illustrare questi termini. Ecco quindi servita la prima espressione: “apprezzo molto”, dal verbo “apprezzare” cioè piacere, stimare, considerare in positivo una cosa.

Altri due verbi legati al “piacere molto” sono adoro e amo: verbi ricercati, eleganti che potete utilizzare in contesti lavorativi e formali: “Adoro nuotare”, “Amo sciare”.

 

Prima di chiudere Massimo saluta Valeria Surcis, autrice e curatrice del podcast “Italiano Piano Piano”: un podcast spagnolo che ha l’obiettivo di insegnare un italiano colloquiale a tutti coloro che vogliono imparare la nostra lingua.

Un ringraziamento speciale a una nostra patron, Flavia, che – seguendoci in ogni episodio – ci ha fornito un suggerimento prezioso per le prossime puntate…state connessi!

 

Insomma, cari Cubo e Paolo, mi sembra che la puntata di oggi sia stata carica di termini divertenti e spiritosi…speriamo che ai nostri ascoltatori piaccia “da impazzire”.

Per noi è sicuramente una tra le puntate “top”, o come direbbero i nostri amici latini “non plus ultra”

…alla prossima! 

 

Blog in Italiano by Michela

►Ti piace il nostro podcast? sostienici al costo di un caffè
senza di voi non ci sarebbe il podcast:
https://www.patreon.com/litalianoveropodcast

►Contattaci per idee su nuovi episodi:
https://www.litalianovero.it/wp/contatti/

►Facebook:

https://www.facebook.com/litalianoveropodcast/

►Instagram:

https://www.instagram.com/litalianoveropodcast/

 

Blog in Inglese

Our team member and translator, Lee is working hard during this time and she can’t translate the blog. We hope she will come back soon! If you want to help us to translate (in your own language) and be part of our team please do not hesitate to contact us.

Photo by Yarden on Unsplash

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name

E-Mail

Website

Comment

  1. Questa puntata mi è piaciuta un bordello, anzi, un casino!!! Sempre divertenti e… Grande Michela!!! Top!!! 😏👍
    Tra le espressioni si usa anche “mi piace di brutto, mi piace da bestia”… Come mai si usano espressioni “negative” per esprimere un concetto positivo? 🤔

L'Italiano Vero è un progetto libero finanziato dagli ascoltatori e dalle ascoltatrici.

21 – Mi piace un casino

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi